Aprire un’attività

Ecco tutte le informazioni per aprire una propria attività

Aprirsi un’attività è un’esigenza di tanti, giovani e non solo. Infatti, gestire in proprio un’attività permette di scavalcare molti di quelli che sono i problemi più grandi di un lavoratore dipendente, ovvero colui che deve sottostare ad un responsabile.

Aprire e quindi gestire una attività in proprio permette anche di avere un salario adeguato alle prestazioni e di dover aspettare chissà quanto che la paga arrivi. Senza contare la soddisfazione e il senso di realizzazione nel gestire un’attività in proprio, sicuramente da tenere in conto al momento della scelta del proprio futuro.

Come procedere

Avviare un’attività commerciale non è una cosa che può accadere dall’oggi al domani, come si suol dire, sono necessari dei requisiti particolari. Innanzitutto bisogna essere in possesso dei fondametali requisiti morali e nel caso di attività che operi nel settore alimentare, anche quelli professionali previsti dall’ art. 5 D.lgs. 114/98.

Inoltre, va scelta la forma giuridica dell’azienda, ovvero se ditta individuale oppure società. Dopo di che occorre inviare al Comune dove ha sede l’azienda, la comunicazione scritta di inizio attività, tramite modello COM1. Dopo di che, una volta attesi i tempi necessari all’avvio delll’attività, il processo potrà contiuare.

Camera di Commercio e Partita IVA

Ovviamente ora è necessaria l’iscrizione al registro delle imprese presso la Camera di commercio, e l’apertura e l’attribuzione partita IVA e tutte le altre pratiche del caso. È consigliabile affidarsi ad un professionista, come un commercialista, per le eventuali richieste e comunicazioni agli enti interessati.

Vediamo ora nello specifico come aprire un’attività di tipo artigianale.

Aprire una attività artigianale

Sono molte le attività artigianali che operano su territorio italiano, le quali rappresentano una fonte di entrate continuativa al paese. Per questo motivo a chi è in grado, è consigliabile aprire una attività di artigianato.

Norme e leggi delle attività artigianali

Chi sceglie di aprire un’attività artigianale deve controllare se l’impresa artigianale che ha intenzione di avviare sia effettivamente considerata una attività di questo tipo, verificando le leggi di settore L. 46/90, L. 122/92, L. 82/94, del Codice Civile.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *