Investimenti sicuri in diamanti: tutti i vantaggi

Quando si parla di beni rifugio si fa riferimento a quei beni in cui conviene investire nei momenti di crisi economica. I diamanti possono essere annoverati senza dubbio tra questi, in virtù del loro valore e della convenienza che garantiscono. Pietre preziose che in molti casi affascinano più dell’oro, i diamanti si rivelano molto vantaggiosi sotto il profilo finanziario anche perché i ricavi che derivano dalla loro compravendita non sono sottoposti a tassazione. Il valore di queste pietre è determinato dalla loro difficoltà estrattiva: in sostanza, essi costano molto perché è complicato trovarli ed estrarli. Proprio per questa ragione un investimento in diamanti può essere impiegato per proteggere un capitale mettendolo al riparo dalle conseguenze potenzialmente negative di eventi politici o economici non favorevoli.

I diamanti, così come tutti gli altri beni finanziari, sono ufficialmente quotati alla Borsa di Anversa, alla Borsa di Londra e alla Borsa di New York; le quotazioni sono in dollari americani. Ovviamente, non è detto che qualsiasi diamante risulti adeguato per un investimento: bisogna fare riferimento, infatti, a quelli che vengono definiti come diamanti finanziari, che sono corredati da un certificato che ne attesta le caratteristiche e che viene fornito da un istituto gemmologico. Nei certificati sono presenti informazioni sul peso, sul taglio, sulla purezza e sul colore delle pietre. Tra gli istituti più conosciuti vale la pena di citare l’Hrd, cioè l’Alto Consiglio per i Diamanti, e l’Igi, cioè l’Istituto Gemmologico Italiano. Per ciò che riguarda i prezzi, i diamanti hanno quotazioni che tendono ad aumentare in maniera costante: naturalmente, il tasso di crescita è maggiore rispetto al tasso dell’inflazione (anch
e perché se no non ci sarebbe alcun rendimento). Risulta evidente, quindi, che chi sceglie di investire nei diamanti lo fa per proteggere il capitale, e non per speculare.

Se vuoi avere ulteriori informazioni per investimenti sicuri in diamanti visita il sito idclondon.net. Devi sapere, comunque, che quello nel diamante non è un investimento facilmente liquidabile, nel senso che per poter ottenere il guadagno che ci si aspetta è necessario attendere non meno di una decina di anni. Vale la pena, infine, di prestare attenzione al cosiddetto rischio di cambio: è un rischio che entra in gioco per tutti gli investimenti che hanno a che fare con le materie prime, che sono quotate in dollari, e che non può non tenere conto della possibilità che il dollaro subisca un deprezzamento che riduca il margine di guadagno. Si tratta, chiaramente, di uno scenario solo teorico, anche perché negli ultimi tempi si è verificato l’evento esattamente opposto, cioè quello di un deprezzamento dell’euro, che ha comportato un aumento dei
ricavi: ma è sempre opportuno sapere che un’eventualità del genere non può essere esclusa a priori. Insomma, in qualsiasi circostanza ci vuole sempre la massima cautela: prudenza e esperienza sono doti molto importanti.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *