LUCI a TIRANA. Da MELFI in ALBANIA

Giampiero Francese realizzerà un film sullo sviluppo urbanistico della capitale albanese

Donato M. Mazzeo

E’ partita alla volta di Tirana la troupe dell’associazione lucana Opera.

Per la regia di Giampiero Francese ha in cantiere un film – documentario intitolato “Luci a Ti rana”, dedicato alla capitale albanese e al suo sindaco Edi Rama, indicato in riviste internazionali “miglior sindaco del mondo”.

Edi Rama “primo cittadino della capitale balcanica” è innanzitutto uno scultore di fama internazionale. Sue opere sono state presenti più volte alla Biennale di Venezia ed in altre rassegne d’arte.

La creatività al potere di Edi Rama ha sviluppato idee avveniristiche e progetti così particolari che hanno favorito a Tirana un vero e proprio rinascimento artistico e culturale, risvegliando un forte senso di appartenenza e orgoglio profondo per le proprie radici leggendarie.
Con poche risorse finanziarie Tirana ha saputo rinnovare le facciate dei suoi palazzi, trasformandosi in una vera galleria di arte contemporanea “en plein air”.

Ha rimesso a nuovo i suoi parchi e giardini, le strade e le piazze illuminate in modo accattivante e moderno.

Insomma un nuovo rinascimento che lo staff di Opera catturerà, con la cinepresa, per costruire un inedito paragone con le esperienze italiane e le diverse comunità arbèreshe lucane che saranno fiere di tale riconoscimento internanazionale (sono cinque su cinquanta in tutto il centro-sud Italia i comuni arbèreshe della Regione: San Paolo Albanese, San Costantino Albanese, Barile, Maschito, Ginestra. Tutte le comunità confluiscono da decenni nel coordinamento promosso dalla rivista “Basilicata Arbéreshe”).

Il film-documentario, secondo le previsioni del regista melfitano avrà una durata di cinquanta minuti e racconterà, anche attraverso un’articolata intervista al Sindaco di Tirana la cronaca di un sogno avverato.

“Luci a Tirana” è patrocinato dalla Regione Basilicata e dalla Provincia di Potenza ed è stato già richiesto da numerosi festival internazionali.
Ci si augura di poterlo presentare, in autunno, in Basilicata, ospite d’onore il sindaco Edi Rama.

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *